mercoledì 20 novembre 2019

Mljet: da Polace a Lenga (sentiero)

Oggi abbiamo deciso di esplorare il territorio come solo noi sappiamo fare e data una pacca di incoraggiamento a Megan, la nostra auto, ci siamo dirette verso Polace. Il paesino, a differenza di Pomena, è più carino e con una viabilità leggermente migliore (nonostante decine di ristoranti e perfino qualche negozio di souvenir!). Immancabile la Studenac (supermercato), quelli che affitano le biciclette e... perfino una panetteria!
Dopo aver fatto una spesa da "pranzo al sacco" abbiamo deciso per fare un sentiero segnalato in rosso sulla cartina ovvero un sentiero per soli camminatori.

cartina affissa nel paese di Polace
qui sotto il dettaglio del percorso che volevamo fare:

Il primo problema è stato quello del parcheggio: è impossibile lasciare la macchina a Polace: tutti i parcheggi sono riservati ai residenti o affittuari.
Quindi siamo usciti cercando il sentiero in giallo ma... non l'abbiamo visto. Dopo una serie di girogirotondo finalmente abbiamo imboccato LA VIA,

Cam segue scrupolosamente la Titti controllando che non metta le ruote fuori posto

per la "gioia" della Titti che si è bloccata 150 metri dopo gridandomi al telefono: ma

martedì 19 novembre 2019

Le mille e una notte - Storia del barbiere e dei suoi fratelli

immagine dal sito vectorstock.com

Dieci ladri infestavano le vie di Bagdad e il califfo Mustansir Billàh diede ordine di catturarli. Un vecchio vide dieci uomini ben vestiti salire su un battello e decise di unirsi a loro credendo andassero ad un banchetto. Quando invece scoprì la verità fu troppo tardi: infatti venne condotto con loro davanti al palazzo del califfo che li condannò alla decapitazione. Quando il boia esitò davanti al vecchio, il califfo chiese adirato perché fosse ancora vivo quell'uomo ed il boia rispose che per terra c'erano già dieci teste. Così il califfo