mercoledì 29 agosto 2018

Gifted - Il dono del talento



Trama:
Una mamma e suo figlio si sfidano in tribunale per la custodia della geniale nipotina di sette anni: lei vuole che la bimba frequenti scuole speciali mentre lui desidera viva una vita come gli altri per evitare la fine della sorella, nonchè madre della piccola, suicida a soli ventisette anni.
La soluzione del tribunale? Una
famiglia affidataria che le garantisca un ambiente ideale e le permetta di frequentare la scuola per gifted.
Quando però Frank trova Fred, il gatto di Mary, in cerca di adozione capisce che sua madre non ha rispettato gli accordi e va a riprendersi la bimba...


Film carino col belloccio di turno che interpreta il romantico zio che si prende cura della nipotina gifted come fosse sua figlia e cerca sia di coltivare il suo talento che di farle vivere quelle esperienze da bambina normale che a sua sorella sono mancate.
Inquietante il ruolo interpretato dalla nonna della bimba: una matematica frustrata dal matrimonio che ha allevato i figli facendosi chiamare per nome (bandito il termine mamma e nonna) e che, nonostante l'evento tragico della figlia, è decisa ad allevare la nipote nello stesso modo chiusa tra quattro mura a decifrare formule.
Spoiler: nel finale Frank butta sul tavolo della madre una tesi con la soluzione di uno dei problemi del millennio, quello su cui stava lavorando sua sorella. Che sarebbe quindi potuta entrare nella storia della matematica ma che scelse non solo di non pubblicare la soluzione ma anche di togliersi la vita dando istruzioni al fratello di non pubblicare il testo fino alla morte. Della madre!
Alla fine quindi Frank trova una soluzione: si riprende la bimba e da alla madre la tesi di sua sorella Diane per farla pubblicare e curare dalla madre.

Gifted - il dono del talento è un film di un'ora e quaranta minuti molto godibile. Mi sarebbe piaciuto avessero mostrato qualche altro aspetto di quei rarissimi bambini geniali invece per la maggior parte del tempo si assiste alla lotta in tribunale per la custodia della bambina. E' bello comunque come Frank capisca che Mary ha un talento innato assolutamente da coltivare in aule di università speciali senza perdere di vista però il fatto che è una bimba di sette anni che ha bisogno anche del parchetto in cui giocare con i coetanei. E di un pizzico di Filosofia (lui era insegnante di quella materia).

Video su bambini plusdotati realizzato dalle Iene cliccando qui.


  • citazione: "mai risultare antipatici alla gente dalla mentalità ristretta ma con un minimo di autorità"
altri recensioni di film: QUI.

2 commenti:

  1. Leggendo la tua recensione non mi entusiasma molto.
    Ho guardato il video delle iene .. interessante vedere come al posto di essere facilitati a scuola vengono percepiti come bambini problematici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e dopo che l'hai visto cosa ne pensi?

      Elimina