lunedì 7 aprile 2014

Como

"Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un'ampia costiera dall'altra parte" da I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni.

A Como potete arrivare da diverse strade. Se viaggiate in auto vi consiglio di prendere la ss35 che vi costa solo 1.90€ a casello rispetto alla A9/E35 ovvero la Milano-laghi che vi costa quasi 4€!
Calcolate però che una volta nella cittadina troverete due "ostacoli" parcheggio e...pagamento del parcheggio. Como è ricoperta di strisce blu e per trovare parcheggi gratuiti dovrete farvi amico qualche residente che vi dia qualche dritta se no munitevi di numerose monete e recatevi presso uno dei numerosi parcometri. Tre ore di sosta equivalgono a 5€ ed ogni ora successiva costa 2€. Insomma per una giornata vi partono almeno 10€ rigorosamente in spiccioli perchè non sono accettate ne carte di credito ne banconote...
Titti, Cam e i piccioni tentatori

Se arrivate da Milano o comunque se avete intenzione di passare solo una giornata/mattinata a Como, io vi consiglierei la soluzione treno: dalla stazione di Cadorna (centro Milano) a Como (centro) ci si mette 1 h, il biglietto costa circa 5€ e potete portare anche i cani.

Io, Titti e Cam come prima tappa abbiamo scelto di andare a Brunate con la funicolare.
in attesa di salire sulla funicolare
Il biglietto, andata e ritorno, costa 5.30€ a testa. 
La salita dura all'incirca 7 minuti e all'interno della strana vettura ci sono sia posti a sedere (panchette di legno) che in piedi, pieni di appositi sostegni a cui è importante reggersi.
vista dall'interno della funicolare


l'interno della funicolare
Nel salire, se non soffrite di vertigini o claustrofia, vi consiglio di cercare di entrare nella porta di testa così da vedere tutto il paesaggio senza ostacoli (le prime porte sono quasi a tutto vetro!)
visuale dalla prima porta
Una volta su potrete
decidere cosa andare a vedere seguendo i numerosi percorsi proposti (in cui sono indicate tempistiche di percorrenza e distanza in chilometri.

Noi abbiamo optato per il faro Voltiano perchè ho voluto ripercorrere la strada fatta da me stessa ben diciassette anni prima in gita alle medie! Dall'ucita della funicolare al faro sono 29' di cammino. In salita. Salita ripida. Consigliate scarpe comode e una certa condizione fisica (per i più pigri ci si può arrivare anche con un autobus o la propria auto eh).

Questo posto è molto carino perchè è una sorta di "balconcino" d'Europa da cui è possibile ammirare un notevole paesaggio.
paesaggio dal faro Voltiano
 
Cam, Titti ed io ore 13: già stravolti!
La giornata è proseguita con un pranzo leggero al Divino wine bar di Como e con una passeggiata sul lungo lago affollatissimo. Abbiamo trovato anche una piccolissima insenatura dove pucciare (ed ibernare) i piedini!!!
io che cerco di convincere Cam a pucciare le zampe!
video

Insomma è un posto carino, ad un'ora da Milano, immerso nel verde con la possibilità di fare tante cose (visitare musei, fare passeggiate, entrare nei negozi, mangiarsi un gelato).  Consigliatissimo!

1 commento:

  1. Bellissima giornata. Sembrava di essere in estate. La salita per il Faro di Brunate mi ha dato la certezza di non avere più il fisico. Cam è stato bravissimo nella sua prima gita fuori porta :-)
    Grazie a michy per averla organizzata!

    RispondiElimina