martedì 26 agosto 2014

In vacanza con il cane: il viaggio in automobile

La prima cosa da fare è capire se la destinazione che ci siamo prefissati è a misura di cane. Ormai con internet si riesce a trovare di tutto ma bisogna fare attenzione a selezionare i filtri giusti.

Per oggi inziamo a parlare di come si debba affrontare il viaggio in auto.

Se si ha un solo cane si può farlo viaggiare sui sedili posteriori, munito di regolare cintura di sicurezza. La soluzione non è sicurissima in caso di impatto ma...è comunque utile.
La potete trovare in molti negozi e in qualsiasi sito internet che si occupi di accesori per animali (i prezzi vanno dai 6 ai 20€ per i modelli base senza pettorina inclusa).
cintura di sicurezza dal sito www.animalstore.it
L'altra soluzione è farlo viaggiare nel kennel ovvero una gabbia (con cui però bisogna farlo familiarizzare prima, magari iniziando a casa). Il kennel sarebbe bene posizionarlo nel bagagliaio dove comunque il cane può stare anche senza gabbia. La soluzione bagagliaio è ottima per
chi ha lì un ampio spazio oppure...due cani (che quindi non possono viaggiare insieme nei sedili posteriori).
kennel nel bagagliaio dal sito www.bassotti.forumfree.it

Molto utile è il coprisedile posteriore visto che i nostri amici a 4 zampe amano rotolarsi su cose "profumate" o tuffarsi in ogni pozzanghera che trovano. In commercio se ne trovano di comodissime, imperbeabili e totalmente lavabili dai 10€ in su in base alle dimensioni dell'interno delle auto.

Consiglio un "amico di viaggio": un peluche, cuscino o gioco che gli tenga compagnia durante il tragitto. Io sono per il cuscino di casa sopra cui è solito sdraiarsi tanto giochi e peluches non li guarda neanche in auto (se non al momento di salire) perchè si addormenta dopo poco.

Qualche cane soffre particolarmente il viaggio ed è bene farlo salire più volte che potete fin da quando è cucciolo (se non sono state diagnosticate particolari patologie). Il veterinario comunque in caso di fastidi saprà consigliarvi qualche medicina per farlo stare meglio.

Quando decidete di affrontare viaggi in periodi caldi dell'anno (se ancora ne esistono :-D) è utile comprare dei parasole da appendere al finestrino e cercare di areare bene l'auto: ne troppo ne troppo poco. Se il traffico è scorrevole io preferisco l'aria del finestrino all'aria condizionata.

E' bene far mangiare poco il cane prima del viaggio o comunque non partire appena dopo che ha mangiato. Bisogna portarsi dietro sempre dell'acqua e una ciotola dove poterlo fare bere.

Soste: quante farne?
Dipende da tante cose: avete un cucciolo o un cane adulto?
Il cane soffre l'auto o resiste bene?
Fa caldo o fa freddo?
Personalmente non ho mai guidato per più di 3 ore consecutive. E non per il cane ma per me! Cam sta bene in auto, dorme spesso e sembra rilassato e quando scendiamo ci mette poco ad espletare i suoi bisogni (buon segno). Ogni volta che scendo, lui si sgranchisce e passeggiamo insieme alla ricerca di un pò di erbetta dove corricchiare. 
Nelle aree si servizio dovete fare attenzione a NON lasciarlo mai libero quindi assicuratevi di averlo agganciato al guinzaglio prima di farlo scendere dall'auto.
In alcuni autogrill esistono delle aree per cani che consistono in recinti in cui far entrare i cani e dove poterli lasciare zampettare tranquilli. Di solito c'è anche dell'acqua.

MAI LASCIARE IL CANE CHIUSO IN AUTO DA SOLO COI FINESTRINI CHIUSI. E NEANCHE COI FINESTRINI APERTI!

Se andate in paesi stranieri e dovete passare la dogana ricordatevi di fare il passaporto europeo: costa circa 14€ e ha un anno di validità - chiedete all'Asl di riferimento gli Stati che necessitano il passaporto e le eventuali vaccinazioni da fare.

Personalmente non "condanno" le persone che non se la sentono di portare in vacanza il loro cane e lo affidano ad amici o strutture competenti. Trovo però che la vacanza sia il momento in cui si possa vivere maggiormente il cane e dedicargli quelle ore e quelle forze che durante l'anno spesso vengono a mancare. Fare una passeggiata o il bagno in mare insieme è bellissimo e vederlo contento ripaga degli "sbattimenti" che spesso bisogna fare per lui!

Tag:
animali - cane - cani - viaggiare - auto - automobile - macchina - cintura di sicurezza - kennel - gabbia - coprisedile - parasole - autogrill - vacanza - vacanze a 4 zampe - passaporto europeo - soste - passeggiata - acqua - cibo- peluches - cucciolo - bagagliaio




6 commenti:

  1. Ciao Michy,
    ma ci credi che, malgrado abbia avuto un cane per 13 anni,non sapevo esistessero cinture di sicurezza per cani?! A mia discolpa devo dire che mio padre ha sempre avuto l'auto familiare con ampio bagagliaio dove lui poteva stare comodo comodo,per cui non era mai sorto il problema.Inoltre il mio Red adorava andare in auto : non potevi aprire una portiera un secondo,che ci si fiondava dentro tutto contento! Non é mai successo che stesse male, per cui non avevo mai pensato al fatto che pure i cani potessero soffrire di cinetosi!! Beata ignoranza!!!! E' proprio vero che non si finisce mai di imparare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Vale sai Marco il nostro collega che ha adottato un cane? be il suo Poldo non sopporta auto e curve!
      Cam resiste bene anche se ogni volta epr farlo salire dobbiamo fargli: un due tre...op la la! ahah alla fine è un divertimento anche per noi! Comunque si la cintura esiste e io ne ho due: una sulla mia macchina ed una su quella dei miei. Non si sa mai!

      Elimina
  2. This is an amazing post for car lovers.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Majid thanks for you comment :-)

      Elimina
  3. Thanks for your valuable post for all of us as pets are very dear to all of us but they are very sensitive and do not like a lot of travel. To avoid a lot of travel, you must have Indash Navigation System in your car to have the most available shorcuts to your desired destination.

    RispondiElimina
  4. World is facing the energy crisis and the shortage of new engineers who have some crazy and the most beneficial ideas to overcome this problem but the question is how can we get the best engineers so the answer is the betterment of education and the problem will solve itself and superior papers is there to help as well.

    RispondiElimina