martedì 30 settembre 2014

Passeggiata col cane (3): Crespi d'Adda, tra acqua e Storia

Ciao!

Cam ed io all'ingresso di Crespi d'Adda
Questi post: passeggiata con il cane sono stati pensati per chi vuole evadere dal contesto cittadino per immergersi con il suo cane in un ambiente più naturale e meno frenetico.
Le altre tappe le trovate nei link qui sotto:
  1. da Eupilio al Monte Cornizzolo - gita in montagna (1220 mt)
  2. da Valmadrera a San Tomaso - gita poco impegnativa bassa montagna (massimo 600 mt)
La gita del giorno ci porta a Crespi d'Adda, località posta a circa 40 km dal centro di Milano.
La prima cosa che "dovete" fare è scoprire co'sè Crespi d'Adda! Non è un semplice paese costruito sulle sponde dell'adda...è patrimonio dell'Unesco. Perchè? Consultate questo sito:

Crespi d'Adda

Ecco un breve sunto di cosa è Crespi d'Adda in due fotografie:
 La visita della cittadina merita davvero una visita, possibilmente guidata.
Ma quello che ci interessava maggiormente oggi era visitare la zona verde limitrofa. Quindi recandovi presso Castello Crespi troverete una serie di indicazioni per più sentieri:
La decisione ora spetta a voi. Se andate dritto raggiungerete la Chiesa, presa d'assalto dalle comitive di donne della domenica. Inoltre nel viale sotto la Chiesa inizia un itinerario ciclopedonale molto battuto dalle biciclette. Quindi per chi ha con sè animali e/o bambini diventa faticoso (perchè purtroppo i ciclisti della domenica hanno spesso la presunzione che ogni striscia di terra sia di loro uso esclusivo).
La passeggiata si rivela piacevole. Sulla sinistra si ha l'Adda e sulla destra un altro fiume. Si cammina nel verde e volendo si può anche raggiungere l'argine, scendendo lungo delle stradine di terra friabile che portano al fiume e dove spesso si incontrano uomini solitari intenti a pescare (proibito) e gruppi di giovani che fanno la griglia (proibito anche quello).
Dopo circa quindici minuti di cammino sulla sinistra, se fate attenzione, c'è una piccolissima e ripida stradina che scende e vi porta in un posto che sembra fatato! O da incubo. Dipende dalla compagnia e dall'ora in cui andate. 
Improvvisamente sarete circondati di soli alberi con da una parte il fiume e dall'altra, in alto, la pista ciclabile.
Un forte odore si farà ben presto largo nelle vostre narici: questo luogo dev'essere stato scelto più volte come bagno di emergenza e non mancano i "ricordini" umani qua e là.
A parte queste note spiacevoli è una zona pulita in cui potrete anche immergervi! Con attenzione però perchè un cartello abbracciato dai rami fa notare che quella è una zona in cui potrebbero verificarsi onde improvvise a causa di lavori nelle centrali idroelettetriche poco distanti.
Quello che vi si parerà davanti è questo:
l'interno del bosco "segreto"
 ed ecco qualche IMPERDIBILE contributo video:



 all'interno del bosco:

video-guida all'interno del bosco:

Nessun commento:

Posta un commento