lunedì 4 marzo 2013

B2: Lodi vs Vigevano = 3 - 1

Come all'andata ma...peggio di allora.

Ci presentiamo in quel di Lodi con la formazione al completo:
Mantegazza - Rossi
Valdieri - Stellin
Ganz - Arapi
Quatrale
ma...sembriamo esser rimaste sul pullman. Il primo set ha un inizio shock: 8 - 2 per le padrone di casa che ci inchiodano in P2 con io e Valdieri che non riusciamo a fare nulla per sbloccare la situazione. Purtroppo questo inizio tremendamente sotto tono sarà solo il preludio di un set imbarazzante che vedrà i seguenti parziali: 16 - 6 ed infine 25 - 7. Dalla nostra parte troppe grida e nervosismo, poca concretezza e...una valanga di errori.
Quando una delle squadre in campo rimane sotto iu 10 punti è una rarità e, speranzose almeno di quello, rientriamo in campo pronte a iniziare a giocare davvero ma sembra che Lodi ci legga nel pensiero e blocca con facilità ogni nostra iniziativa.
Bernardini prova ad effettuare qualche cambio: Mercorillo su Arapi, D'angelo su Rossi e Pratesi su Stellin. Le nostre giovani ci provano ma il set ha preso nuovamente una brutta piega ed il punteggio va via male così: 8 - 3, 16 - 5, 25 - 12.
Vi ricordate quando qualche giorno fa avevo scritto che ogni volta si pensa che non ci possa essere di peggio poi...si viene prontamente smentite? Cosa dire di questi due set? Va be per scaramanzia lo lascio solamente intendere :-)
Nel terzo set proviamo il tutto per tutto e
con un moto di orgolio, concretezza e determinazione proviamo a riaprire la partita. Tutto parte dal servizio dove finalmente riusciamo ad essere più incisive. I parziali raccontano di un set lottato e fatto nostro così: 7-8, 12-16, 21-25.
Spingendo fin da subito in tutti i fondamentali, facendo attenzione a non perderci in errori gratuiti e raccogliendo qualcosina in più in difesa vinciamo meritatamente un parziale che torna a darci fiducia. Possono essere già dimenticate tutte le belle cose fatte Sabato scorso?
Il quarto set è sempre un parziale delicato, quello che potrebbe davvero riaprire la gara e farci guadagnare un punto ma Lodi rientra in campo più attento del set precedente e forte dei set conquistati prima impone subito un ritmo che non riusciamo a sostenere e contrastare. A noi basta allentare un attimo la concentrazione e lasciarci andare nei soliti errori evitabili che vediamo il punteggio ed il set andare via così: 8 - 5, 16 - 11, 25 - 17.

Quando si perde così c'è poco da dire e tanto da lavorare in palestra durante gli allenamenti. Perchè poi non è che il Sabato le cose vengono per incantesimo.

Penso che Lodi abbia fatto un'ottima partita perchè è stata capace di imporre un suo ritmo ed un suo gioco andando a bloccare ogni nostra soluzione di gioco.
Sfruttando anche il fattore campo - palestra abbastanza piccola, soffitto non altissimo, luci strane - ha servito bene e ha fatto la differenza a muro: 16 loro e soltanto 2 noi. Agevolate dal fatto che le nostre battute sono state raramente impegnative, la loro alzatrice ha smistato il gioco coinvolgendo tutte le attaccanti che hanno schiacciato per quasi tutta la gara a muro a 1 o scomposto mentre noi avevamo il raddoppio fisso su ogni attaccante.
Migliori in campo Massari e Anzelmo: sempre attente ed efficaci sono state due vere spine nel fianco che non siamo mai state in grado di contrastare.

Sabato trasfertina contro le prime della classe. 0-0







1 commento:

  1. Una partitaccia.

    Quoto in pieno quello scritto da Michy!

    RispondiElimina