lunedì 9 ottobre 2017

SPLENDORE di Margaret Mazzantini




“E davvero accadde. E fu contro natura. E davvero vorrei sapere cos’è la natura”.
 


Leggendo questa frase, che si trova sul retro della copertina, si intuisce il tema di questo splendido racconto: l’omosessualità/diversità.

Ambientato negli anni '70, la Mazzantini racconta della vita di Guido e Costantino conosciutisi bambini (Costantino era il figlio del custode dello stabile nel quale abitava Guido con la sua famiglia) e diventati grandi insieme portandosi sempre dietro un segreto: il loro
immenso amore.

Troppo grande la paura di essere scoperti e troppo grande il senso di colpa (soprattutto in Costantino) per permettere ai due prima ragazzi e poi uomini di godersi appieno il loro amore. 

Due vite segnate da questo sentimento “contro natura” che li porterà a vivere una vita di sofferenza per non poter riuscire a vivere liberamente quello che realmente sono.
Ho letto questo libro in tre giorni. Non riuscivo a smettere di leggere e più andavo avanti più speravo che ad un certo punto l’amore trionfasse su tutto ma... la vita non sempre è così e non poteva esserelo neanche (in) questo libro.

Mi piace però pensare che in un altro mondo ed in un altro tempo Guido sia seduto felice al bar di un'isoletta Greca. E che prima o poi da una qualsiasi nave scenda Costantino a raggiungerlo.

Altri libri letti qui.

Altre recensioni di libri qui.

Tag

libro - libri - recensione libri - libri letti e recensiti - book - books - 

Nessun commento:

Posta un commento