martedì 21 aprile 2020

Piccole donne (film)

Dall'omonimo libro di Louise May Alcott del 1868 un film che tutte le donne dovrebbero vedere, fin da piccole, una storia fortemente femminista scritta centocinquanta anni fa eppure non così distante dalla concezione (e condizione) delle donne di oggi. Sono sicura che dopo la visione del film Piccole donne tutte le femmine saranno uscite dalla sala invidiando un pò la famiglia March!

In attesa di leggermi il libro (eh si, questo film mi ha fatto venire voglia di riprendere in mano quel tomo che mi avevano regalato da piccola e che ahimè non ho mai letto) vi racconto del film che è in questi giorni nelle sale.

Partiamo dal cast, e che cast!
Jo è interpretata da Saoirse Ronan
Meg è interpretata da Emma Watson
la mamma è interpretata Laura Dern
la zia è interpretata da Meryl Streep
e Laurie è interpretato dal carinissimo Timothee Chalamet

Mentre il padre è in guerra la famiglia March cerca di tirare avanti come può. La mamma deve tenere a bada le quattro figlie adolescenti: Meg, Jo, Amy e Beth e trovare il tempo per curare la casa e fare beneficenza. Meg ama recitare, Jo passa le giornate a scrivere, Amy ama dipingere e Beth ha
talento per il pianoforte. Le ragazze stringono amicizia con il ricco vicino Laurie che ha una palese cotta per Jo ma la ragazza è la scapestrata della famiglia che lotta per l'emancipazione delle donne (che non vuole più come bambole in balia di matrimoni di convenienza). Quando arriva la notizia del ferimento del padre la moglie parte e durante l'assenza la più piccola prende la scarlattina. Beth si riprende a fatica e il suo corpo rimarrà per sempre fragile fino a condurla alla morte solo pochi anni dopo. Amy è segretamente innamorata di Laurie e parte con la zia zitella per l'Europa per dimenticarlo e trovare un buon partito da sposare per mantenere se stessa e le sorelle. Jo invece continua a scrivere e vende i suoi articoli per un giornale ma dopo la morte di Beth decide di smettere. Riprende solamente perché aveva promesso a Beth di scrivere sempre e di farlo pensando a lei e così scrive il suo romanzo per cui si batte per mantenere i diritti d'autore e vederlo stampato. Ci riuscirà: il romanzo ispirato dalla storia della sua figlia prenderà vita come un figlio e nella casa ereditata dalla zia apre la prima scuola decente della zona. Per femmine e per maschi. Trovando perfino (ed inaspettatamente) l'amore nel suo amico di New York, Friedrich.


Film molto carino ma lungo (134 minuti). Una cosa che non mi è piaciuta molto di questo film è il continuo alternarsi di flashbakc e flashforward. Saoirse Ronan è molto brava ma devo ammettere che l'intero cast sembrava affiatato e ho provato un pò di invidia per quell'epoca in cui a volte si era confinato in una casa solo coi parenti eppure sembrava non mancare nulla. Che belle le loro recite, la loro amicizia ed intimità. E che belli i paesaggi circostanti. Insomma un film che mi è piaciuto e che consiglio di vedere a tutte quelle donne che si sentono importanti solo perché fidanzate o moglie di.


#piccoledonne #piccoledonnefilm #littlewomen #saoirseronan #lauradern #merylstreep #timothychalamet #usa #indipendenza#donna #donne #film #filmalcinema #filmnellesale #filmdavedere #filmtrattodaunlibro #storiacarina #emancipazionefemminile #modello #ispirazione #jo #josephine #grandidonne #

Nessun commento:

Posta un commento